Valorizzazione dei Geositi dell’Isola di San Pietro.

Il Comune di Carloforte ha approvato un importantissimo progetto, che è stato affidato alla Spieme: i geositi. Scopo di questo progetto è soprattutto quello di far conoscere, insieme all’antica origine vulcanica e l’evoluzione geologica dell’Isola di San Pietro, anche le numerose singolarità geologiche (geositi) e paesaggistiche che la caratterizzano, veri e propri monumenti naturali che ne impreziosiscono il territorio e la rendono unica, sotto tali aspetti, almeno nel contesto nazionale. Nel volume, che è rivolto particolarmente ai numerosi turisti e visitatori più interessati ed attenti, il massimo sforzo è stato adoperato affinchè gli argomenti trattati, spesso di pertinenza spiccatamente specialistica (geologia, petrografia, mineralogia, vulcanologia, geomorfologia, paleontologia, ecc.), venissero descritti in modo sintetico e con linguaggio per quanto possibile semplice, ma comunque nel rispetto della correttezza scientifica delle informazioni.

Fra le molte singolarità presenti nell’Isola, sono stati individuati e descritti, in apposite singole Schede incluse nel volume, 20 Geositi particolarmente significativi nel contesto geologico-evolutivo del territorio e spesso notevolmente suggestivi anche sotto l’aspetto naturalistico e paesaggistico isolano. Tali Geositi, che documentano la peculiare geodiversità dell’Isola, costituiscono poi i nodi caratterizzanti dei 6 Itinerari geologico-naturalistici qui proposti anche al fine di facilitarne il raggiungimento e la visita. Su tale tematica, vengono inoltre elencate e sinteticamente illustrate le principali Leggi nazionali e, in particolare, quelle emanate dalla Regione Sardegna, volte alla salvaguardia e tutela del nostro ingente Patrimonio geologico e naturalistico. Il volume è poi opportunamente dotato di un nutrito Glossario dei termini più o meno specialistici usati nel testo, spesso insostituibili per la particolare specificità dei contenuti; nonché di un elenco delle Fonti bibliografiche consultate, comprendente le pubblicazioni ormai “storiche” e quelle recenti più significative sui temi trattati, eventualmente da consultare anche da parte di chi volesse ulteriormente approfondire le conoscenze sulle complesse vicende geologiche dell’Isola e del suo affascinante ambiente naturale. Una copiosa documentazione iconografica, infine, completa e correda opportunamente il testo con una Carta geolitologica in scala 1/25.000 dell’Isola, schemi, tavole e tabelle esemplificativi e riepilogativi dei vari argomenti; nonché con numerosi fotogrammi a colori, sia panoramiche che di particolari, che illustrano splendidamente e chiaramente le singolarità geologiche e geomorfologiche individuate, le più tipiche rocce affioranti, le rare e ben conservate strutture vulcaniche, insieme ai più suggestivi paesaggi costieri ed interni di questa magnifica isola sulcitana.
I geositi presenti sul territorio comunale sono i seguenti:
1. Panchina Tirrenania;
2. Punta Nera;
3. Le Colonne;
4. Geyser Fossile;
5. Golfo della Mezzaluna;
6. Cala de Lo Spalmatore;
7. Punta del Becco;
8. Punta di Capo Rosso;
9. Capo Sandalo;
10. Cala Fico;
11. Cala Vinagra;
12. Cala Comenditiche;
13. Bricco de Le Bocchette;
14. Monte Tortoriso;
15. Punta delle Oche;
16. Il Pulpito;
17. Tacche Bianche;
18. Calalunga;
19. I Globoidi;
20. Isola Piana.



Carta Isola di San Pietro

Carta Isola di San Pietro

Fonte: SPIEME

Documenti:
Delibera Giunta n. 160 del 9.12.2011