Approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile di Carloforte.

Nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale di Carloforte ha approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) il fondamentale documento nel quale sono indicati gli obiettivi e le politiche energetiche che il Comune intende adottare e, in parte, ha già adottato negli ultimi anni, per la riduzione delle emissioni di CO2 e, quindi, per la sostenibilità ambientale ed il miglioramento della quaità della vita sull’Isola di San Pietro.

Il Patto dei Sindaci si inserisce in un ampio quadro di politiche europee volte alla riduzione dei consumi energetici, alla promozione delle rinnovabili, alla riduzione delle emissioni di CO2, all’introduzione di innovazione tecnologica. Sostenibilità, sicurezza degli approvvigionamenti e competitività dell’economia, sono i tre obbiettivi cardine che la Commissione UE intende raggiungere.

Il Comune di Carloforte ha aderito nel novembre del 2010 all’iniziativa Patto dei Sindaci dell’Unione Europea con l’obiettivo di ridurre entro il 2020 di oltre il 20% le emissioni di CO2. Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) è un documento chiave che definisce le politiche energetiche che il Comune di Carloforte intende adottare al fine di perseguire gli obiettivi del Patto dei Sindaci. Esso si basa sui risultati del “Baseline Emission Inventory” (BEI) che costituisce una fotografia della situazione energetica comunale rispetto all’anno di riferimento adottato (2006).

Il Piano definisce le attività e le misure da impostare fino a raggiungere gli obiettivi insieme con i tempi e le responsabilità assegnate, illustrando le azioni chiave che si intendono intraprendere ed il loro impatto in termine di costi, attori coinvolti, localizzazione, risorse, obiettivi di risparmio energetico, investimento e arco temporale d’azione.

Il Piano individua quindi fattori di debolezza, rischi, punti di forza ed opportunità del territorio in relazione alla promozione delle Fonti Rinnovabili di Energia e dell’Efficienza Energetica, e quindi consente di poter definire i successivi interventi atti a ridurre le emissioni di CO2.

Comune di Carloforte ha identificato i settori di azione prioritari e le iniziative da intraprendere, a breve e a lungo termine per raggiungere i propri obiettivi di riduzione di CO2:

a) l’ammodernamento del comparto edilizio sostenibile: il settore edilizio rappresenta infatti un comparto particolarmente energivoro. Le azioni previste, soprattutto per quanto riguarda le strutture edilizie di proprietà dell’Amministrazione Comunale, sono finalizzate a migliorare le prestazioni energetiche degli edifici e di conseguenza a diminuirne i consumi.

b) la definizione di un sistema di mobilità sostenibile: promuovere all’interno dell’area urbana il miglioramento delle condizioni di accessibilità mediante modalità alternative di trasporto, privilegiando la modalità ciclabile e pedonale, e favorendo l’acquisto di veicoli elettrici;

c) la promozione nell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili: promuovere la indipendenza da fonti energetiche tradizionali non rinnovabili come i combustibili fossili, ed attuare una politica di effettiva riduzione delle emissioni di gas serra tramite incentivi in conto capitale per l’acquisto di impianti alimentati da fonti rinnovabili.

d) la formazione sostenibile: accanto alle azioni “materiali”, ed in maniera trasversale rispetto alle stesse, dovranno essere portate avanti azioni di sensibilizzazione, formazione e partecipazione della popolazione.

L’implementazione delle azioni previste porterà ad un risparmio totale di emissioni in tonCO2, da 12.926 nel 2006 a 6152 nel 2020 pari a una riduzione del 52,40%.

L’amministrazione comunale di Carloforte si impegna pertanto formalmente a ridurre le emissioni di CO2 nel 2020 del 52,40% rispetto all’inventario delle emissioni risultante al 2006.

In ogni caso, al di là dei risultati di medio e lungo periodo, che potranno essere verificati e quantificati solo nel tempo, l’adesione concreta agli obiettivi del 20/20/20 permette di ridurre la bolletta energetica del Comune di Carloforte consentendo, una volta ammortizzati gli investimenti, di liberare importanti risorse economiche per altri utilizzi. Lo stesso avviene nei confronti di imprese e cittadini: gli investimenti
nell’efficienza energetica, nell’uso delle rinnovabili e in generale nell’adozione di comportamenti più sostenibili, contribuiranno a ridurre la loro bolletta energetica, proteggendo di fatto il loro reddito nel tempo.

Il Piano contiene, inoltre, un quadro della situazione generale di Carloforte, sia dal punto di vista socio-economico che ambientale e, in particolare, per quanto riguarda le energie rinnovabili, evidenzia quanto segue.
Se da un lato si sono riscontrate criticità tecnico-economiche che hanno sinora impedito un ampio ricorso alle rinnovabili, quali bassa densità energetica, discontinuità ed aleatorietà delle fonti, costi interni di generazione elettrica più alti di quelli da combustibili tradizionali, la maturazione delle tecnologie, i regimi di sostegno pubblico e l’internalizzazione dei costi esterni della generazione da combustibili fossili, dovrebbero
consentire di ridurre il divario economico tra le diverse tecnologie di utilizzo delle fonti energetiche. Esistono tuttavia delle situazioni in cui le rinnovabili risultano già oggi competitive con le fonti fossili, e ciò senza neanche il bisogno di contabilizzare i costi esterni. È il caso delle utenze remote e isolate ove l’elevato costo di infrastrutturazione rende più convenienti le tecnologie di generazione elettrica distribuita mediante fonti
disponibili in loco quali le rinnovabili, ed è proprio il caso delle piccole isole non connesse alla rete continentale, dove il fabbisogno elettrico è principalmente residenziale.
Considerate le grandi risorse energetiche che caratterizzano l’isola, in particolare quelle rinnovabili derivanti dal sole e dal vento, risultano attualmente installati al 2012 (fonte GSE 2012) nel territorio carlofortino 40 impianti per una potenza complessiva di 1287 kwp.
Segno che, nell’Isola si stanno facendo grandi passi in avanti verso il raggiungimento degli obiettivi fissati e, con un impegno comune, tanti ancora potranno essere fatti.

A breve, sarà disponibile un questionario per le osservazioni al Piano.

Per approfondire gli argomenti trattati, vi consigliamo la lettura del Piano per l’Energia Sostenibile del Comune di Carloforte:
PAES Carloforte 6.06.