In arrivo il quinto Conto energia per gli impianti fotovoltaici.

In base alle notizie diffuse dal Ministero dell’Ambiente attraverso un comunicato ufficiale, è in arrivo il quinto Conto energia per gli impianti fotovoltaici: “non c’è alcuna sorpresa in arrivo per il settore del fotovoltaico”. Lo afferma il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini. “La revisione del conto energia è prevista dal decreto del 2011 e, come è noto, deve portare a una riduzione degli incentivi tenendo conto dei prezzi attuali dei moduli fotovoltaici e dell’esigenza di non superare il limite stabilito di 7 miliardi l’anno”. Continua a leggere

Terreni agricoli e serre fotovoltaiche: condizioni e requisiti per l’installazione.

Tra le richieste che ogni giorno giungono all’EcoSportello, sicuramente, una delle più frequenti riguarda le condizioni e i requisiti necessari per l’installazione di serre fotovoltaiche su terreni agricoli. Pensiamo sia, quindi, utile proporre un breve approfondimento al riguardo, con l’indicazione dei riferimenti normativi consultabili da tutte le persone interessate. Continua a leggere

Fondo di garanzia della Regione Sardegna per le imprese che scelgono il fotovoltaico.

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dell’Agricoltura Oscar Cherchi, ha deliberato di autorizzare la costituzione presso la Sfirs di un fondo di garanzia in regime ‘de minimis’. Il Fondo opererà sotto forma di co-garanzia controgaranzia e garanzia diretta sui mutui e prestiti concessi dagli Istituti di Credito per finanziare la realizzazione di impianti di energia da fonti rinnovabili nelle imprese agricole. “In questo modo – specifica l’assessore Oscar Cherchi – sarà più facile l’accesso al credito per le aziende che vorranno installare un impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Questi impianti potranno avere una potenza massima di 200 kw e in questo modo potranno avvalersi delle disposizioni di semplificazione amministrativa per cui sarà sufficiente la sola dichiarazione di inizio attività (DIA)”.

La Giunta ha quindi deliberato di trasferire alla Sfirs la somma di 3 milioni di euro a valere sui fondi stanziati dal bilancio della Regione per gli esercizi 2010 e 2011, e di ulteriori 2.000.000 per ciascuno degli anni 2012 e 2013 dai corrispondenti capitoli di bilancio dei successivi esercizi finanziari. Sarà quindi compito dell’Assessorato dell’Agricoltura di predisporre il ‘Regolamento di attuazione del Fondo’ e lo schema di ‘Atto di affidamento’. Continua a leggere