Valorizzazione dei Geositi dell’Isola di San Pietro.

Il Comune di Carloforte ha approvato un importantissimo progetto, che è stato affidato alla Spieme: i geositi. Scopo di questo progetto è soprattutto quello di far conoscere, insieme all’antica origine vulcanica e l’evoluzione geologica dell’Isola di San Pietro, anche le numerose singolarità geologiche (geositi) e paesaggistiche che la caratterizzano, veri e propri monumenti naturali che ne impreziosiscono il territorio e la rendono unica, sotto tali aspetti, almeno nel contesto nazionale. Nel volume, che è rivolto particolarmente ai numerosi turisti e visitatori più interessati ed attenti, il massimo sforzo è stato adoperato affinchè gli argomenti trattati, spesso di pertinenza spiccatamente specialistica (geologia, petrografia, mineralogia, vulcanologia, geomorfologia, paleontologia, ecc.), venissero descritti in modo sintetico e con linguaggio per quanto possibile semplice, ma comunque nel rispetto della correttezza scientifica delle informazioni.

Fra le molte singolarità presenti nell’Isola, sono stati individuati e descritti, in apposite singole Schede incluse nel volume, 20 Geositi particolarmente significativi nel contesto geologico-evolutivo del territorio e spesso notevolmente suggestivi anche sotto l’aspetto naturalistico e paesaggistico isolano. Tali Geositi, che documentano la peculiare geodiversità dell’Isola, costituiscono poi i nodi caratterizzanti dei 6 Itinerari geologico-naturalistici qui proposti anche al fine di facilitarne il raggiungimento e la visita. Su tale tematica, vengono inoltre elencate e sinteticamente illustrate le principali Leggi nazionali e, in particolare, quelle emanate dalla Regione Sardegna, volte alla salvaguardia e tutela del nostro ingente Patrimonio geologico e naturalistico. Il volume è poi opportunamente dotato di un nutrito Glossario dei termini più o meno specialistici usati nel testo, spesso insostituibili per la particolare specificità dei contenuti; nonché di un elenco delle Fonti bibliografiche consultate, comprendente le pubblicazioni ormai “storiche” e quelle recenti più significative sui temi trattati, eventualmente da consultare anche da parte di chi volesse ulteriormente approfondire le conoscenze sulle complesse vicende geologiche dell’Isola e del suo affascinante ambiente naturale. Continua a leggere

Salute e qualità dell’aria nell’Isola di San Pietro: entro marzo verrano attivati i controlli.

Come abbiamo già avuto modo di scrivere, il Comune di Carloforte, ha attivato nel mese di giugno 2011, le procedure per l’attivazione di un sistema di controllo della qualità dell’aria nell’Isola di San Pietro,  con l’obiettivo di rilevare le emissioni di biossido di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio e ozono.

In sintesi, le fasi del procedimento: con la deliberazione n. 81 del 23 giugno 2011, il Consiglio Comunale ha dato mandato al Responsabile dell’Area Tecnica per l’attivazione della procedura volta ad esperire la gara d’appalto per l’affidamento della fornitura e servizi di gestione triennale di un sistema multiparametrico per la determinazione della qualità dell’aria con riferimento a: biossido di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio e ozono. Continua a leggere

Riduzione dell’inquinamento luminoso e risparmio energetico nell’Isola di San Pietro.

Il Comune di Carloforte ha programmato, fin dal 2009, una serie di interventi sugli impianti di pubblica illuminazione, finalizzati alla riduzione dell’inquinamento luminoso ed al risparmio energetico sia nelle strade del centro matrice sia nelle località situate al di fuori dello stesso centro (delibere 70 e 71 del 10.07.2009) sulla base del Piano regolatore dell’illuminazione pubblica elaborato dall’Ing. Alessandro Manis, proprio nel 2009. Continua a leggere

Carloforte avrà le fontanelle di acqua potabile.

Tra i vari interventi  previsti dal Progetto pilota “San Pietro Isola ecologica del Mediterraneo”, mirati a rendere il territorio una vera e propria isola ambientalmente sostenibile e, quindi, un esempio per la Sardegna e per l’Italia, sono state elaborate anche una serie di azioni relative al ciclo dell’acqua. Nell’ambito di tali azioni, sicuramente l’installazione delle fontanelle pubbliche per l’erogazione di acqua potabile di qualità (disposta dal Comune di Carloforte con DGM n. 18/2011) permetterà alla collettività di conseguire comprensibili ed immediati effetti positivi sul piano della sostenibilità ambientale attraverso:

–          la riduzione della quantità di bottiglie, confezioni ed imballaggi che contribuiscono a determinare il monte rifiuti;
–          la riduzione dei consumi energetici per la produzione dei materiali plastici;
–          minori costi di smaltimento dei rifiuti;
–          minori emissioni complessive di CO₂ derivanti dal trasporto su gomma dell’acqua confezionata;
–          vantaggi derivanti dall’approvvigionamento diretto dell’acqua;
–          utilizzo di sistemi di trattamento volti a migliorare le caratteristiche organolettiche dell’acqua in grado di dare valore aggiunto all’acqua distribuita capillarmente tramite la rete di acquedotto. Continua a leggere

A lavoro con la bici elettrica.

Con la Determinazione del Responsabile dell’Area Tecnica n. 815 del 19.10.2011 è stato formalizzato l’acquisto di 20 biciclette a pedalata assistita, alimentate ad energia solare, che il Comune di Carloforte intende concedere con la formula del comodato d’uso ad altri enti, istituzioni ed uffici sul territorio comunale, che a loro volta le affideranno ai relativi dipendenti per l’utilizzo, in sostituzione alla propria auto, nel percorso casa-lavoro. Dopo aver contattato gli istituti scolastici, le banche, il distretto sanitario e gli uffici postali per valutare la presenza di dipendenti disposti a sostituire la propria auto con la bicicletta a pedalata assistita nel percorso giornaliero casa-lavoro ed aver effettuato la medesima indagine tra i dipendenti degli uffici comunali, le biciclette saranno distribuite secondo il seguente schema: all’Istituto Comprensivo andranno 5 biciclette; all’Istituto Comprensivo Provinciale, 2 biciclette; ai dipendenti degli Uffici Comunali 6 e alla Polizia Municipale 2 biciclette; al Banco di Sardegna 1 bicicletta; alla Banca di Credito Sardo 2 biciclette mentre al Distretto Sanitario e all’Ufficio postale sarà assegnata 1 bicicletta.

Deliberazione G.C. n. 163 del 15/12/2011

Bici elettrica a Carloforte

Bici elettrica a Carloforte